ANPC Nazionale

Associazione Nazionale Partigiani Cristiani

Oggi celebriamo Beato Teresio Olivelli

Ricordata la figura del Beato Teresio Olivelli in una S.Messa proposta da ANPC Cinisello Balsamo, nella Parrocchia di San Martino. Il Parroco Don Enrico Marelli, ha proposto la figura del Beato come esempio di sequela di Cristo, alla ricerca del”vino” che è la gioia del Vangelo, il valore della misericordia, il sacrificio per gli altri. “Ribelli per Amore…” le parole di Teresio sono risuonate a monito per noi oggi. Hanno presenziato il Sindaco e assessori, oltre al gruppo Alpini di Cinisello. Iniziano così le manifestazioni per la Giornata della Memoria. Una mostra sulle figure dei Partigiani Cristiani sarà aperta al Circolo Concordia, appena sarà possibile aprire.

Beato *Teresio* *Olivelli* Laico e martire17 gennaio (16 gennaio)Bellagio, Como, 7 gennaio 1916 – Hersbruck, Germania, 17 gennaio 1945Teresio Olivelli, nato a Bellagio in provincia di Como, si trasferì a dieci anni a Mortara e proseguì gli studi a Vigevano e nell’università di Pavia. Nel 1941 si arruolò tra gli Alpini e prese parte alla campagna di Russia, dedicandosi eroicamente all’assistenza spirituale ai moribondi. Tornato in Italia, prese definitivamente le distanze dal regime fascista, che aveva vanamente cercato di riformare dall’interno. Tra prigionie, fughe ed evasioni, cercò di avviare un progetto di ricostruzione del Paese dopo la guerra, come testimonia la nascita del giornale «Il Ribelle» nel 1944. Fu definitivamente imprigionato e inviato a Gries, poi a Flossenburg in Baviera e infine a Hersbruck dove assistette, tra gli altri, Odoardo Focherini (Beato dal 2013). Ormai consumato dagli stenti, morì il 17 gennaio 1945, in seguito alle percosse ricevute al posto di un giovane prigioniero ucraino, che aveva riparato col suo corpo. La sua causa di beatificazione si è svolta nella fase diocesana presso la Curia vescovile di Vigevano su un duplice binario, ovvero sia per l’indagine sulle virtù eroiche, sia per quella sul martirio. Inizialmente, il 14 dicembre 2015, è stato autorizzato il decreto con cui veniva dichiarato Venerabile. A seguito della presentazione di ulteriori prove per accertare la sua morte in odio alla fede, il 16 giugno 2017 papa Francesco ha dato il proprio assenso alla promulgazione del decreto con cui Teresio Olivelli poteva essere dichiarato martire. La beatificazione è stata celebrata il 3 febbraio 2018, presso il Palasport di Vigevano.
Le parole della nostra Presidente Nazionale: “Dobbiamo imitarlo e pregarlo perché susciti nei giovani il suo esempio. E auguri a chi porta il nome Teresio”.

Navigazione ad articolo singolo

Un pensiero su “Oggi celebriamo Beato Teresio Olivelli

  1. luisag3 in ha detto:

    Grazie Inviato dal mio Galaxy

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: