ANPC Nazionale

Associazione Nazionale Partigiani Cristiani

Archivi per il mese di “dicembre, 2018”

Divelte a Roma 20 pietre di inciampo: VERGOGNA!

 

                                                                                                  VERGOGNA!

La ANPC esprime solidarietà, vicinanza e affetto alla Comunità Ebraica di Roma e all’Unione delle Comunità Ebraiche Italiane per il vergognoso, ignobile e indegno atto compiuto contro le “pietre d’inciampo” a Roma delle famiglie Consiglio e Di Castro, distrutte dalla violenza nazifascista ad Auschwitz e alle Fosse Ardeatine. Quelle pietre d’inciampo che indicano al passante l’orrore di quel tempo e perpetuano la memoria del sacrificio di bambini, donne e uomini, davanti alla propria casa, “colpevoli” solo di essere ebrei. Questo ultimo atto si aggiunge a tanti altri contro gli ebrei in Italia e in altri Paesi. E’ un segnale pericoloso che deve alzare al massimo la nostra vigilanza. Le organizzazione fasciste e naziste escono allo “scoperto”, sostenute ed alimentate da un clima malsano di una certa parte politica che riscopre ed esalta un passato di lutti e dolore, come un passato glorioso e dove il razzismo ritorna anche in forma violenta. Un sondaggio della CNN scopre che un europeo su 20 ignora cosa sia la Shoah. Riemergono i più biechi stereotipi sugli ebrei. Contro questo clima  si deve reagire, con prontezza e coraggio. La storia non sembra ci insegni qualcosa. Non basta essere semplici notai della memoria e del dolore. Bisogna trovare il coraggio di reagire, in un clima di collaborazione fra tutte le Associazioni e i movimenti  che si rifanno alla Resistenza e ai valori  della Costituzione. Qualcuno dica forte e chiaro che a ottanta anni dalla promulgazione delle leggi razziali non sono tollerabili antiebraismo e razzismo.

Annunci

Commemorazione passo dei Guselli

Il 4 dicembre 1944,  un’autocolonna di 60 partigiani proveniente da Morfasso della Divisione garibaldina “V. Bersani”, che si dirigeva sul passo ritenendolo libero, veniva sorpresa e mitragliata da una colonna appiedata tedesca poco numerosa (70 uomini circa), che consolidava la presenza nella zona destra del Nure.
L’epilogo è tragico: 44 caduti, considerando anche i morti dei giorni successivi, 8 arrestati, 3 partigiani inviati in Campo di concentramento. Tra i morti una delle più combattive partigiane delle nostre formazioni: la maestra Luisa Calzetta, la “Tigrona”.
E’ stato questo del Passo dei Guselli il fatto di sangue tra i più cruenti della Lotta di Liberazione nel territorio piacentino.
Domenica 2 dicembre u.s. si è tenuta la commemorazione annuale alla presenza dei rappresentanti dell’ANPI e dell’ANPC provinciali.
La benedizione è stata impartita da don Giuseppe Felloni, diacono della zona e dopo l’introduzione del Presidente ANPI dott. Stefano Pronti ed un saluto del sindaco di Morfasso Paolo Calestani, ha svolto l’orazione ufficiale l’on. Marco Bergonzi, deputato della XVII Legislatura della Repubblica Italiana ed associato ANPC Piacenza.
Ecco due foto celebrative della manifestazione ed il testo dell’intervento dell’on. Marco Bergonzi (clicca qui accanto per leggere il testo): Passo Guselli 2 12 18 orazione on. Marco Bergonzi
Ringraziamo in particolar modo l’On. Bergonzi e Mario Spezia, Presidente ANPC di Piacenza.

9 Dicembre 2018: Personaggi ed eroi sabini nella I Guerra Mondiale

Domenica prossima 9 Dicembre alle ore 16 nella “Sala Farnese” l’assessorato alla Cultura del Comune di Poggio Mirteto ha inserito nell’ambito del programma “Storie e Microstorie” in Bassa Sabina, la presentazione dell’ultimo libro di Antonio Cipolloni “Personaggi ed Eroi Sabini nella Prima Guerra Mondiale.

Con piacere segnaliamo questo evento e ci congratuliamo con Antonio Cipolloni per il suo lavoro ed il suo impegno.

Buon compleanno Presidente!

Il Direttivo Nazionale e tutta l’Associazione si unisce per augurare un meraviglioso compleanno al nostro Presidente Nazionale Giuseppe Matulli.

Tanti auguri di cuore Presidente!

matulli.jpg

Santa Barbara 2018

Martedi 4 dicembre, in occasione della festa in onore della Patrona di Rieti, Santa Barbara, intorno alle ore 9:30 TV2000 manderà in onda il servizio integrale dedicato alla Processione di Santa Barbara, svolta sul fiume Velino domenica 2 dicembre. Nel servizio l’arrivo della statua, della croce infuocata, le proiezioni con i giochi di luce, la preghiera dei Vigili del Fuoco, dei quali è la Patrona, e i fuochi d’artificio. E’ una ricorrenza importante festeggiata con una serie di iniziative tutte degne di attenzione e di partecipazione. Leggi qui le iniziative in programma: https://www.santabarbaranelmondo.org/manifestazione/personalit%C3%A0/manifesto-2018

Complimenti a tutta l’Associazione Culturale Santa Barbara nel mondo e soprattutto al nostro attivissimo Consigliere Nazionale Pino Strinati.

WJNM8819.JPG

 

 

Navigazione articolo