ANPC Nazionale

Associazione Nazionale Partigiani Cristiani

Don Enrico Bigatti a 60 anni dalla sua morte

Il 30 dicembre 2020, nella parrocchia di S. Maria Rossa in Crescenzago si è celebrato il 60° dalla morte di don Enrico Bigatti ricordato dai suoi parrocchiani per la sua particolare devozione alla Madonna e la spiccata sensibilità verso i  perseguitati, gli sbandati, i profughi per amore della libertà e della giustizia. Ancora oggi gli amici, e la popolazione, cantano La Madunina del pont scritta da don Enrico Bigatti.

Durante la Resistenza, insieme a don Giovanni Barbareschi, don Andrea Ghetti e don Natale Motta, fra i fondatori dell’OSCAR (Opera Scoutistica Cattolica Aiuto Ricercati) attraverso la quale furono salvati in Svizzera oltre 2000 persone tra ebrei, giovani renitenti alla leva, militari e partigiani allo sbando. L’OSCAR venne approvata silenziosamente dal card. Schuster e additata dalle forze di Salò, assieme all’Azione Cattolica, fra i peggiori nemici del regime.  Il 28 settembre 1986 don Enrico viene insignito della medaglia d’oro alla memoria per l’attività svolta in favore dei profughi ebrei, degli sbandati e dei partigiani fuggitivi.

Vicino al ponte di Crescenzago ancora oggi è ben evidente l’edicola con l’effige della Madonna della Liberazione, molto cara agli abitanti del quartiere e per la quale lo stesso don Enrico compose La Madunina del pont cantata al termine della Messa in suo suffragio. Proprio il 25 aprile ’45 un’autocolonna di tedeschi viene bloccata dai partigiani sul vecchio ponte di Crescenzago. Il pericolo per il paese è grave perché i partigiani non vogliono cedere e i tedeschi minacciano di bombardare con le armi pesanti di cui dispongono. Con un atto di coraggio interviene don Enrico e da solo riesce a concludere la resa salvando tutto il quartiere. Nel suo diario annota: «Quando il 25 aprile u.s., nella sparatoria contro quell’autocarro tedesco, mi sono avanzato verso il ponte per raccomandare la resa, ero armato solo di una Ave Maria. E tutto finì bene, nonostante il gravissimo pericolo, mio, d’esser colpito, e della popolazione, se lo scontro fosse continuato. Anche in quel fatto la Madonna prese l’iniziativa di tutto. Bisogna che questo si sappia».

Si allega la locandina ricordo di don Enrico Bigatti distribuita al termine della Messa.

Navigazione ad articolo singolo

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: