ANPC Nazionale

Associazione Nazionale Partigiani Cristiani

Due anni guardando al futuro con la Resistenza

 Il Progetto dell’ANPC per il 70° della Resistenza è volto alla conservazione, alla valorizzazione della memoria ed alla divulgazione della conoscenza degli eventi che portarono alla liberazione dal nazifascismo e alla rinascita della democrazia in Italia e in Europa. (con una particolare attenzione al contributo della componente del movimento resistenziale che muoveva da una coscienza e da ideali cristianamente ispirati).

Caratteristica innovativa del progetto è la creazione di uno strumento operante grazie alla rete Web – aperto e aggiornabile nel tempo capace di assolvere alla funzione di archivio, di elaborazione di studi e di comunicazione, che raccolga, organizzi criticamente e proponga in rete fonti bibliografiche e testi, documenti d’archivio, dibattiti ed audiovisivi legati alle vicende della lotta di liberazione.

Sarà realizzata una Piattaforma open source, rispondendo a tutti i più avanzati standard descrittivi e tecnologici, con particolare riguardo alla integrazione e interoperabilità con il patrimonio culturale digitale nazionale ed internazionale.

Tale strumento offrirà anche la possibilità di promuovere e valorizzare nel tempo tutte le iniziative istituzionali e culturali organizzate in occasione del 70.mo anniversario della Resistenza, ospitandone e mettendone in consultazione i programmi e i contenuti, soprattutto quelli di carattere audiovisivo e multimediale.

Per la realizzazione dell’impianto multimediale, il progetto si avvarrà del contributo dell’Istituto Luigi Sturzo fondazione culturale principale depositaria della memoria del movimento cattolico in Italia e fortemente vocata all’applicazione delle nuove tecnologie e dell’Archivio storico dell’ENI, oltre alla partnership scientifica di alcune istituzioni e associazioni fortemente radicate nella società civile e orientate alla formazione della cultura e della coscienza democratica del Paese, come le ACLI, la LUMSA, l’Istituto Alcide De Gasperi di Bologna e l’ANPC.

L’accumulazione dei contenuti incomincerà con la organizzazione di Tre Eventi Mediatico-didattici che – ispirandosi alla ricorrenza del settantesimo anniversario – saranno realizzati nei luoghi e lungo il percorso della memoria storica della Resistenza e della liberazione che va dal Gennaio 1944 al 25 Aprile 1945. Il primo, a giugno 2014, si terrà a Roma (o località del centro Italia); il secondo nell’autunno del 2014, a Parma (o località a cavallo della linea gotica), a rievocare la lotta lungo la linea gotica; il terzo ad aprile 2015 a Milano (o località teatro di Repubbliche Partigiane), teatro dell’atto finale della liberazione.

I temi delle Lectio Multimedialis:

1 Il significato del sacrificio delle centinaia di sacerdoti uccisi, considerati non come episodi singoli, ma come complessiva repressione dei capi naturali di una Resistenza civile.

2 La nascita della coscienza europea durante la Resistenza. Un ideale di pace e di ricomposizione della civiltà europea. Sarà un’occasione per ricordare il contributo italiano al progetto europeo durante la Resistenza in concomitanza col semestre della Presidenza italiana della Comunità Europea (lugliodicembre 2014).

3 Il ruolo essenziale delle donne nella Resistenza. Recuperare il contributo di dignità civile e di pietà cristiana che creò le condizioni indispensabili per la resistenza armata, aspetto finora trascurato nel giudizio storiografico.

La piattaforma resterà a disposizione anche per tutti i contributi su supporto informatico e di carattere multimediale che verranno da parte delle associazioni, degli studiosi e delle memorie personali nel corso del 70° anniversario e nel futuro.

Il Comitato scientifico del progetto sarà composto da Giampaolo D’Andrea (docente di storia economica presso l’Università della Basilicata), Agostino Giovagnoli (docente di Storia contemporanea presso l’Università Cattolica del Sacro Cuore) Francesco Malgeri (professore emerito di Storia contemporanea presso l’Università La Sapienza di Roma) Prof. Andrea Ciampani (Docente di Storia contemporanea LUMSA), Domenico Cella (Direttore Istituto De Gasperi di Bologna), Roberto Rossini (Ufficio Studi ACLI) e Paolo Acanfora (Ricercatore Istituto Sturzo).

Galleria fotografica della riunione:

Agostino Giovagnoli, Giuseppe Sangiorgi

Agostino Giovagnoli, Giuseppe Sangiorgi

Andrea Ciampani, Lumsa

Andrea Ciampani, Lumsa

Angelo Sferrazza

Angelo Sferrazza

Bartolo Ciccardini (1)

Bartolo Ciccardini

Bartolo Ciccardini (2)

Bartolo Ciccardini

Flavia Nardelli

Flavia Nardelli

Francesco Malgeri

Francesco Malgeri

Fratel Lazzaro

Giuseppe Lazzaro

Gianni Bottalico, pres. Acli

Gianni Bottalico, pres. Acli

Giovanni Bianchi

Giovanni Bianchi

Istituto Sturzo 3.2.2014 (1)

Tavolo relatori

Istituto Sturzo 3.2.2014 (2)

Istituto Sturzo 3.2.2014

Paolo Acanfora

Paolo Acanfora

Ruggero Orfei

Ruggero Orfei

 

Annunci

Navigazione ad articolo singolo

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: