ANPC Nazionale

Associazione Nazionale Partigiani Cristiani

In memoria di Bartolo Ciccardini da Gian Luigi Rondi

Eravamo entrambi democristiani. Lui in modo diretto, nell’ambito di un’attività politica che lo vide presto assumere, sia in Parlamento sia al Governo, incarichi sempre molto prestigiosi e questo per lunghissimi anni.

 Io, invece, in modo indiretto, senza aver mai avuto la tessera (il rimprovero che mi faceva sempre il caro e compianto Presidente Andreotti) pur cercando di vivere nel cinema, la strada che avevo scelto, con gli stessi principi che il nostro Don Sturzo aveva dato come base alla Democrazia Cristiana. Quelli cui Bartolo aveva ispirato tutta la sua attività dal suo esordio nel ’68: la dirittura di vita, la necessità di dare, sempre generoso e disponibile, il disinteresse totale in tutti i campi in cui si muoveva. Esempio per tutti, con solidarietà partecipe.

 Poi la Democrazia Cristiana concluse il suo cammino, lui scelse il Sociale dato il suo comune lavoro con Fanfani e Spadolini, diventando, da tutti apprezzato, uno dei promotori dei Cristiano Sociali. Io, durante la Resistenza, avendo operato tra le fila del Movimento dei Cattolici Comunisti, seguii Romano Prodi dall’Ulivo fino alle sue ramificazioni ultime, i Democratici, questa volta con tessera e Primarie.

 C’eravamo incontrati di nuovo proprio con l’occasione dei 70 anni della Resistenza che lo videro subito in prima fila per sostenere in tutte le sedi e le molte difficoltà gli eventi con cui intendeva celebrarli. Io gli fui al fianco come facente parte dei Partigiani Cristiani e posso dire alto e forte che ogni successo in quel campo è stato il risultato della sua tenacia e del suo fermissimo impegno.

  Oggi conservo tutto quello che pubblicava su Camaldoli, l’Agenzia tanto cara al suo cuore, cui sono stato felice di collaborare sempre quando me lo richiedeva. Così indirizzo proprio a Camaldoli questo mio ricordo di Bartolo ringraziandoLo ancora di tutto con animo fraterno.                                                                                                                           Gian Luigi Rondi

Annunci

Navigazione ad articolo singolo

Un pensiero su “In memoria di Bartolo Ciccardini da Gian Luigi Rondi

  1. massimo cortese in ha detto:

    Molto bella la testimonianza di Gian Luigi Rondi. Peraltro, ricordo con piacere un suo articolo, pubblicato su Camaldoli dello scorso marzo, in cui ricordava gli anni trascorsi al Liceo Giulio Cesare di Roma.
    Massimo Cortese

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: